Un interessante intervento di termo-cromo-acustica

Isolamento termoigrometrico e correzione acustica nel grande salone della parrocchia di Vimodrone. Con soluzioni cromatiche che hanno trasformato l’ambiente

Caldo e colore.
Per un ambiente sano e confortevole dove si alternano momenti di svago, riflessione e preghiera.

Intervento nel salone della parrocchia Dio Trinità d’Amore di Vimodrone

E pensare che all’inizio sembrava tutto così difficile. Il soffitto con i travoni a vista. Le pareti nude e grigie. Le colonne e l’ampia area soppalcata. Tutto in cemento armato. Con problemi grossi di isolamento e un’acustica molto problematica.

Come trasformare tutto questo in un luogo fruibile e accogliente, destinato soprattutto a giovani e ragazzi?

L’intervento nel salone della parrocchia Dio Trinità d’Amore di Vimodrone conferma che tutto è possibile quando si hanno idee, competenze, tecnologie e materiali giusti a disposizione.
Costruzione recentissima, praticamente mai usata, struttura e copertura in C.A. a pianta semicircolare. In tre pennellate ecco la situazione iniziale. Con una lunga serie di problemi da risolvere prima dell’inaugurazione: contenimento energetico, ponti termici da eliminare, riverbero e conseguente difficoltà a comunicare.
E poi l’estetica. Quel grandissimo salone vuoto non era un bel vedere. Così qualcuno ha pensato:

“magari se fosse più caldo, meno rumoroso e con le pareti colorate…”

Detto e fatto. Dall’idea al progetto, impresa, progettista e committente a braccetto in tutte le fasi dei lavori. Sughero per l’isolamento termoigrometrico e per la cromo-acustica sono risultati la risposta vincente.

Dicevamo che Coverd era stata interpellata per la protezione delle pareti in cemento armato da freddo, umidità e rumori. A cose fatte gli obiettivi si possono dire tutti raggiunti, anzi superati.

L’intervento è stato preceduto da accurato sopralluogo fonometrico che ha interessato tutto l’ambiente da trattare. Questo è sempre un momento molto importante perché permette di inquadrare la situazione e di conoscere esattamente la natura dei problemi. Solo così chi deve elaborare una strategia d’intervento, cioè il progettista-tecnico acustico, può agire a colpo sicuro.

Nel caso in questione, oltre che della particolare situazione architettonica bisognava considerare che l’unico grande spazio aveva tante piccole destinazioni diverse così come una torta ha tante fette: una destinata al gioco e allo svago, una alle riunioni, una a piccoli spettacoli e una al bar.

Per il progettista questo è un problema. Ogni ambiente ha una sua acustica. Un teatro è differente da una palestra, un’aula scolastica da una mensa e così via.

Fatte tutte le valutazioni del caso si è scelto di non creare fratture fra i micro-ambienti, ma piuttosto una continuità di superfici e di colore, pur con accorgimenti diversi a proteggere e valorizzare ogni “spicchio”.

Il soffitto è stato isolato con pannelli di sughero SoKoVerd.C1 applicati in aderenza in tutti i “cassettoni” fra una trave e l’altra. Termica e acustica insieme: il pannello in questione ha una densità di 200/220 kg/mc ed è ideale per ottenere una buona fonoassorbenza.

E poi ci sono i colori. Abbiamo accennato prima alla cromo-acustica, una parola che abbiamo coniato su queste colonne per sottolineare l’importanza delle tinte e della possibilità di trattare artisticamente le pareti, specie negli ambienti destinati all’educazione e allo svago.

La Parrocchia Dio Trinità d’Amore è un esempio.

Le pareti perimetrali, isolate con pannelli SoKoVerd.LV e intonaco KoMalt, sono state successivamente tinteggiate con una tonalità arancio scelta dal committente. Un colore caldo che simboleggia il sole, emblema della vita e dell’energia.

I pannelli SoKoVerd.C1 e Kontro, pretinteggiati o al naturale, offrono sempre due possibilità.

  • La prima consiste nello scegliere il colore preferito nella vastissima gamma di colori a disposizione, magari realizzando combinazioni cromatiche a mosaico (cosa molto in voga nelle scuole).
  • La seconda è pensare alla parete o al soffitto come a un quadro da dipingere, preferibilmente con vernici ecologiche.

Anche nella parte più bassa sotto il soppalco il soffitto è stato trattato con pannelli SoKoVerd.C1 di colore neutro.

Davvero bello il risultato.

Angelo Verderio