Tecnologia e servizi per l’analisi termoacustica

La Divisione Acustica di Coverd opera al fianco di progettisti, direttori lavori e costruttori con una gamma di servizi che va dal cantiere al laboratorio. La competenza dei tecnici acustici e una tecnologia sempre aggiornata sono la sua forza.

Coverd opera nell’acustica architettonica e ambientale da oltre 25 anni e ha maturato un’esperienza che consente ai suoi tecnici di operare su tutti i fronti al fianco di progettisti, costruttori e consulenti.

Gli ambiti operativi vanno dal cantiere al laboratorio e uniscono il valore dei rilievi strumentali in opera alle potenzialità dei calcoli teorici previsionali.
La forza della Divisione Acustica di Coverd sta nella professionalità dei tecnici acustici, certificati a termini di legge, nella strumentazione all’avanguardia e sempre aggiornata e nella formazione continua.

La formazione si rivolge anche all’esterno attraverso l’organizzazione di incontri tecnici periodici presso la sede aziendale di Verderio, con la possibilità di personalizzare il programma tematico sulla base di specifiche esigenze e di tenere gli incontri anche presso sedi esterne.

In questo ambito rientra anche la collaborazione continua dei tecnici di Coverd nell’attività di formazione del Politecnico di Milano e di vari albi professionali (geometri, architetti, ingegneri) di diverse città lombarde.

Le ultime novità in fatto di strumentazione riguardano l’acquisto di tre nuovi fonometri, che si aggiungono alla già corposa dotazione, per allineare le possibilità di indagine operativa in campo acustico alle ultime innovazioni tecnologiche. L’attività della Divisione Acustica è caratterizzata da un alto tasso di tecnologia anche sul fronte software, con programmi specifici sempre aggiornati che permettono l’elaborazione e l’interpretazione dei dati raccolti sul campo. I dati, infatti, non avrebbero significato se non potessero venir letti in modo chiaro e tradotti in un linguaggio comprensibile anche ai non esperti.

Servizi

Per quanto riguarda i servizi, la novità è possibilità di avvalersi dell’analisi modale, utile per comprendere i comportamenti dei materiali sottoposti a vibrazioni. L’analisi dei modi di vibrazione, o analisi modale, è una tecnica di analisi che consente di identificare i modi di vibrazione di una struttura, ognuno dei quali definito da frequenza, smorzamento e forma modale.

L’analisi viene eseguita eccitando opportunamente la struttura in esame e calcolando con un analizzatore di spettro a due canali la funzione di risposta in frequenza (FRF) tra il segnale proveniente dal trasduttore di eccitazione e quello di risposta, ed elaborando questa informazione per una serie di coppie di punti adeguatamente scelti. Il risultato dell’indagine è una tabella contenente le frequenze con i relativi smorzamenti.

I requisiti acustici dei materiali per l’edilizia, che si tratti di indici di fonoisolamento, di attenuazione del rumore di calpestio o di coefficienti di assorbimento acustico, sono indicatori utili in fase di progettazione acustica. Infatti, pur senza dimenticare i limiti di una rilevazione di laboratorio in condizioni standard, rappresentano comunque dati utili se utilizzati con prudenza ed intelligenza.

Coverd su questo fronte propone un servizio completo che include la possibilità di ottenere tutti i parametri acustici di interesse su campioni di materiali. L’esperienza consente inoltre ai tecnici di fornire indicazioni precise e attendibili sull’affidabilità dei valori numerici ottenuti con buona approssimazione ai valori reali in opera che è lecito attendersi.

Un servizio innovativo già introdotto da qualche tempo è la mappatura acustica, un tipo di indagine che permette di evidenziare zone anche piccole di maggiore trasmissione del suono, indice di carenza di isolamento acustico. Essa trova frequente applicazione nello studio in opera delle caratteristiche fono isolanti dei serramenti.

La mappatura acustica con sonda intensimetrica velocizza le operazioni e garantisce una precisione maggiore rispetto alle tradizionali misure con i microfoni fonometrici. Per velocizzare ulteriormente le operazioni di acquisizione dei dati, il sistema consente l’inseguimento ottico del movimento della sonda e la ricostruzione video della fono-mappa acustica, con verifica immediata della corretta acquisizione dei dati.

Dr. Marco Raimondi