Luoghi di culto

Ambienti del raccoglimento ma anche della “parola”. Il sughero consente di eliminare il rimbombo e di contenere le spese di riscaldamento

Una chiesa è generalmente un ambiente di grandi dimensioni, dotato di un impianto di amplificazione del suono con altoparlanti distribuiti in vari punti.

La qualità e la collocazione di microfoni e altoparlanti è fondamentale per un’acustica corretta (a questo può provvedere un buon tecnico del suono), ma spesso non basta a risolvere il problema del riverbero, che risulta fastidioso e ostacola la partecipazione dei fedeli alle funzioni.
Non si può dimenticare che la chiesa è il luogo del silenzio e del raccoglimento, ma anche della “parola” che deve arrivare a destinazione in modo chiaro.
L’obiettivo acustico da raggiungere è una perfetta intellegibilità della voce del sacerdote e dei letturisti, sia quando l’ambiente è gremito sia in presenza di un numero limitato di persone.
E’ inoltre importante che anche la musica si possa diffondere nel modo corretto, che arrivi dalle canne dell’organo, dalle corde di una chitarra o dalla postazione del coro.
I pannelli di sughero opportunamente distribuiti sulle pareti, nell’assoluto rispetto delle caratteristiche architettoniche del luogo, contribuiscono in maniera determinante a una migliore distribuzione dell’energia sonora. Inoltre aiutano a risolvere il problema della protezione termoigrometrica delle pareti e del soffitto, rendendo più efficace l’azione dell’impianto di riscaldamento e contenendo le spese.
Tutto questo senza dimenticare che la vasta gamma di colori dei pannelli SoKoVerd.C1 e Kontro di Coverd consente svariate soluzioni cromatiche, con la possibilità di inserire elementi decorativi a scelta.

Demetrio Bonfanti