Sughero da colorare

Ottimo per l’isolamento dal rumore, questo materiale si presta alle più fantasiose soluzioni artistiche con i pannelli SoKoVerd.C1 e Kontro. La tecnologia sviluppata da CoVerd consente di impiegare al meglio questi prodotti per un buon risultato acustico e visivo.

L’idea è piaciuta subito: dipingere delle nuvole sulle pareti per rendere più arioso e gradevole l’ambiente.

Così alle piscine di Oggiono (Lecco), dove a fine settembre è stata inaugurata la parte coperta dell’impianto, gli utenti possono fare il bagno anche nelle vasche interne con l’impressione di nuotare all’aria aperta. La realizzazione di questa piacevole illusione è stata possibile grazie all’impiego sulle pareti perimetrali interne dei pannelli in sughero biondo naturale SoKoVerd.C1, che si prestano ottimamente a ogni tipo di personalizzazione, anche la più fantasiosa. Chiaramente CoVerd era stata interpellata per un problema di protezione termoigrometrica delle pareti esterne in C.A. e di correzione acustica dell’ambiente piscina, non per colorare le pareti; tuttavia il risultato che è stato ottenuto ci dà l’occasione di divagare su un pregio “secondario” dei pannelli di sughero, quello appunto di funzionare da supporto per qualsivoglia rifinitura artistica.
SoKoVerd.C1 frutto della tecnologia sviluppata da Coverd è un pannello di sughero biondo preformato e pretinteggiato, con smussi sui quattro lati per renderne omogeneo l’accostamento.
Il SoKoVerd.C1 ha una densità di 200/220 kg/mc, ideale per ottenere una buona fonoassorbenza e i pannelli sono disponibili in spessori da 3, 4 e 5 centimetri con tre tipi di formato: 100×50 cm, 50×50 cm e 100×25 cm. Ne risulta un prodotto perfetto per l’applicazione in aderenza alle pareti con l’uso di ancorante cementizio PraKov o posato su telai in legno o metallo.
Se invece l’elemento da isolare è il soffitto, ecco il pannello Kontro, con le medesime caratteristiche del “fratello” SoKoVerd.C1, ma studiato per la posa in orizzontale nei telai AlCover.
Ma arriviamo al nocciolo della divagazione. Se è vero come è vero che il sughero è sano ed ecologico, ottimo per l’isolamento acustico e termico, il pannello SoKoVerd.C1 fa di questo materiale anche un ottimo punto di partenza per ottenere ambienti che siano belli da vedere oltre che da vivere. Stesso discorso per Kontro.
La prima possibilità consiste nel partire dalla vastissima gamma di colori a disposizione per realizzare combinazioni cromatiche e disegni di ogni tipo. Di questa tecnica “artistica”, che consiste nell’accostare pannelli geometrici di colori e tonalità diversi, si fa grande uso nelle scuole per comporre grandi e piacevolissimi “puzzle” murari e in genere negli ambienti aperti al pubblico, giocando sulle gradazioni dei colori. La seconda soluzione è pensare alla parete ricoperta di pannelli SoKoVerd.C1 o Kontro se parliamo di un soffitto come alla tela di un quadro che deve essere dipinto. All’inizio è incolore, uniforme, sta all’artista farla diventare qualcosa di bello con le sue pitture e i suoi pennelli. Il sughero trattato con la tecnologia SoKoVerd.C1 è un ottimo fondo di lavoro e si presta benissimo a ricevere pitture, che preferibilmente dovranno essere atossiche ed ecologiche.

L’acustica prima di tutto
Chiarito quel che serviva su arte e colori, torniamo alle proprietà acustiche dei pannelli SoKoverd.C1 e Kontro e al loro corretto impiego.
Di questo si occupa da anni la divisione acustica di CoVerd, cresciuta con lo scopo di offrire un aiuto a 360 gradi: dai rilievi fonometrici, all’individuazione degli obiettivi, alla stesura del progetto, alla fornitura e posa dei materiali, al collaudo finale in opera (con verifica della rispondenza tra il risultato e gli obiettivi prefissati). L’esperienza insegna che sempre più imprese e progettisti decidono di affidarsi a una sola azienda in grado di seguire tutte le fasi della realizzazione acustica.
Il perché è presto detto: si accorcia la catena dei professionisti in cantiere, si riduco i tempi e si abbattono i costi.

Geom. Massimo Murgioni