Restauro conservativo in BBE Bioedilizia Bioclimatica Ecosostenibile

Cascina San Paolo Sulbiate (MB) – Curata dall’impresa Costruzioni Conti di Montevecchia (LC)

Il piano di recupero “Cascina San Paolo” prevede un restauro conservativo, la ristrutturazione edilizia con formazione di unità residenziali, l’utilizzo del sottotetto ai fini abitativi e la realizzazione di box e cantine nella parte interrata.

Essendo un edificio storico Lombardo, il fabbricato è vincolato dal Ministero per i Beni Architettonici e per il Paesaggio di Milano. Le opere in progetto sono state autorizzate. L’intervento edilizio con l’inserimento degli impianti tecnologici, è stato realizzato rispettando la struttura dell’edificio impiegando materiali naturali quali legno, la calce, il sughero, il cotto, ecc.

La realizzazione degli appartamenti, completi di tutti i comfort, è stata realizzata nel rispetto delle tradizioni dall’uso di materiali tipici con elevato comfort e clima abitativo raggiunto secondo i canoni della Bioedilizia Bioclimatica Ecosostenibile per l’isolamento termico e acustico, adottando soluzioni e tecniche applicative di Coverd utilizzando materiali naturali a ridotto impatto ambientale come il sughero naturale biondo esclusivamente italiano.

L’intervento è stato realizzato utilizzando il sistema di isolamento in sughero biondo a cappotto denominato BioVerd.

I primi cappotti isolanti BioVerd di Coverd realizzati con pannelli di sughero biondo naturale risalgono a oltre venticinque anni fa e sono la prova migliore dell’impareggiabile efficacia del sughero per questo tipo di intervento. Confrontato per esempio con un cappotto di polistirene espanso o in fibra minerale, BioVerd di Coverd ha un maggior sfasamento temporale (la resistenza al passaggio del calore da una faccia all’altra dello strato isolante) di almeno 4 ore.

Alle migliori prestazioni si aggiungono i vantaggi tipici di un materiale traspirante, ecologico, facile da lavorare e duraturo. La realizzazione di BioVerd consiste nell’applicare sulla faccia esterna della parete lo strato isolante costituito da pannelli SoKoVerd.LV fino a 10cm oppure SoKo.Verd.XL da 2 a 20cm, ricoperto da un intonaco KoMalt.G, con rete antifessurazione e completato da uno strato di finitura KoSil.S. Il pregio di questa soluzione è di ricoprire in modo continuo e uniforme la superficie esterna, eliminando o prevenendo il rischio di ponti termici e la formazione di macchie dovute alla condensa.

I pannelli SoKoVerd sono resistenti nel tempo, non subiscono variazioni dimensionali dovute alla temperatura e sono permeabili al vapore. Va però tenuto presente che il “cappotto” è un sistema ed è altrettanto importante che i prodotti impiegati per l’incollaggio e la finitura esterna siano progettati per lavorare con il sughero e che a loro volta non contengano sostanze inquinanti e dannose per la salute. La scelta per le pareti perimetrali  è stata la linea guida che ha portato alla scelta del sughero biondo naturale Coverd nel sistema di isolamento termico a cappotto.

Si è infatti tenuto conto del fatto che l’incidenza del costo del materiale isolante è minima rispetto a quella dei costi fissi, comunque necessari, per la realizzazione di questa soluzione. Il cappotto non è stato pensato come la semplice applicazione di uno strato isolante esterno, ma come un vero e proprio sistema che deve garantire prestazioni elevate e durabilità. Queste considerazioni hanno orientato la scelta verso il Kappotto isolante e traspirante BioVerd, messo a punto e costantemente migliorato in oltre venticinque anni di attività Coverd.

Tecnologia BioVerd

La tecnologia applicativa di BioVerd, basata sull’utilizzo di pannelli di sughero biondo naturale SoKoVerd.LV e di prodotti ecologici per il fissaggio a parete, permettono alle residenze di autoregolare l’equilibrio termoigrometrico, mantenendo all’interno i valori ottimali di temperatura e umidità in ogni stagione dell’anno. Il requisito ecologico richiesto garantito dalla natura del sughero biondo di Coverd, un materiale naturale rinnovabile di provenienza italiana.

Produzione e lavorazione sono effettuate con energia rinnovabile in stabilimenti moderni, fotovoltaico per la produzione di energia elettrica e biomassa per la produzione di energia termica. Il trasporto effettuato su brevi distanze ha un basso impatto ambientale e l’italianità della produzione garantisce che non vi sia sfruttamento di manodopera, come invece potrebbe avvenire con prodotti provenienti da altri continenti. Le proprietà fonoisolanti del sughero biondo naturale hanno permesso di abbinare l’isolamento termico all’isolamento acustico ottimizzando l’incidenza complessiva degli isolamenti sul costo totale della costruzione.

I divisori fra alloggi confinanti sono realizzati in doppia parete di blocchetti fonici in laterizio NK8L, una soluzione che conferisce una buona massa alla struttura e ostacola la trasmissione dei rumori aerei. La protezione acustica è completata nell’intercapedine da un pannello di sughero biondo naturale SoKoVerd.LV e da uno strato fono-impedente FoniVeg in ovatta vegetale e laminato smorzante.

I solai sono isolati da un abbondante strato di sughero biondo naturale in granuli SugheroLite con legante KoGlass accoppiato a un materassino anticalpestio in lana di pecora KoSep.L, una soluzione che si integra perfettamente con l’impianto di riscaldamento a pavimento. I ponti acustici derivanti dal contatto tra le strutture orizzontali e verticali sono stati corretti con strisce di sughero biondo naturale supercompresso KoFlex.

Tutto questo è la sintesi di un elevato comfort e clima abitativo secondo i canoni Bioedilizia Bioclimatica Ecosostenibile pensata per le persone, che rispetta l’ambiente e che si cala nel clima e nelle tradizioni del territorio. Materiali naturali, tecnologie pulite, risparmio energetico: la bioedilizia al massimo livello e la tradizione del costruire bene.

Geom. Massimo Murgioni