L’unione fà la forza… il valore aggiunto del sistema BioVerd

La filosofia di Coverd con il sughero biondo naturale ad impatto zero nel rispetto dell’ambiente.

È risaputo che i muri di una casa sono da considerarsi come la nostra “terza pelle” e come tale deve avere un corretto scambio idrometrico interno ed esterno, sia in estate, che in inverno.

Tutti i prodotti utilizzati nel sistema BioVerd, sulle pareti perimetrali dell’Istituto Leonardo da Vinci-Ripamonti, a partire dal pannello in sughero biondo naturale SoKoVerd.LV e SoKoVerd.XL, l’adesivo PraKov, la malta KoMalt.G, sino alla finitura KoSil.S offrono una traspirabilità ottimale in linea con quella della struttura muraria esistente in laterizio.

I valori di permeabilità al vapore, pressoché simili in tutti gli strati permettono una corretta e costante traspirazione della struttura edile, mettendola al riparo da possibili fenomeni di condensa superficiale e interstiziale, garantendo quindi una maggiore durata del manufatto e un microclima interno più salutare. I materiali che costituiscono il Cappotto BioVerd sono resistenti ed molto affidabili. I pannelli di sughero biondo naturale SoKoVerd.LV e SoKoVerd.XL non sono soggetti a problematiche di deterioramento dovuti all’alternanza di temperature elevate e/o rigide nel corso degli anni come i pannelli di sintesi che subiscono un invecchiamento precoce e una riduzione delle caratteristiche meccaniche e di isolamento termico.

I prodotti SoKoVerd.LV e SoKoVerd.XL di Coverd non temono gli shock termici, basti pensare che mantengono inalterate nel tempo le proprie caratteristiche chimico-fisiche in un range di temperature comprese tra -50°C e +250°C, (come dimostrano i 30 anni di interventi realizzati). Se il materiale isolante non ha caratteristiche fisiche tali da sopportare queste sollecitazioni, al fine di ridurre i rischi di danneggiamento del cappotto, le case produttrici danno precise prescrizioni nella scelta dei colori, prescrivendo tassativamente l’utilizzo di colori chiari ad elevato indice di riflessione, in modo da minimizzare l’energia assorbita e gli shock termici a cui sono sottoposti. Tuttavia ciò comporta una forte limitazione progettuale, condizionando fortemente qualsiasi scelta estetiche per la facciata.

Nella realizzazione del cappotto termico presso l’Istituto Leonardo da Vinci-Ripamonti non è emersa questa difficoltà. Il sistema a cappotto termico in sughero biondo naturale BioVerd ha le caratteristiche fisiche e tecniche in grado di soddisfare ogni esigenza estetica, con la possibilità di utilizzare un’ampia gamma di colori senza limitazione nella scelta cromatica della finitura. Prodotti quali pannelli in fibra minerale solitamente subiscono una deformazione plastica se sottoposti a compressione, ovvero assorbono l’energia incidente deformandosi definitivamente, senza tornare alla forma iniziale una volta venuta a mancare la forza deformante.

I pannelli di sughero biondo naturale SoKoVerd.LV e SoKoVerd.XL risultano meno soggetti a tale fenomeno grazie alla oro alta densità ed elasticità, proprietà che sono fattori di resistenza alle forze deformanti. In altre parole, se sottoposti a carico sino a subire una deformazione, una volta terminata la sollecitazione il materiale ritorna alla forma originaria.

Queste caratteristiche sono di fondamentale importanza nel caso di un rivestimento a cappotto, in quanto un urto (anche di bassa energia) può comportare un danno al rivestimento di facciata.
Non è raro che in seguito ad urti di origine antropica o dovuti ad eventi atmosferici importanti come la grandine, il cappotto subisca dei danneggiamenti con dei segni profondi.
In trent’anni di esperienza da parte di Coverd nella realizzazione di cappotti in sughero biondo naturale non è mai successo un evento simile.

Tale risultato è dovuto principalmente all’elevata massa ed elasticità dei pannelli in sughero SoKoVerd.LV e SoKoVerd.XL, capace di mantenere inalterate nel tempo le sue proprietà fisico-chimico, in particolar modo la sua elasticità, e dallo spessore più consistente dell’intonaco di spessoramento KoMalt.G applicato sopra al pannello. Inoltre il sistema a Kappotto BioVerd, con pannelli di sughero biondo naturale SoKoVerd.LV e SoKoVerd.XL, impiegato nell’intervento di riqualificazione Istituto scolastico di Via Belvedere a Como, prevede una metodologia di ancoraggio alla muratura mediante l’applicazione su tutta la superficie dell’adesivo traspirante a presa rapida PraKov, spostando così la struttura da proteggere.

In tal modo non si creano intercapedini d’aria tra pannello e la muratura esistente, evitando così qualsiasi possibilità di formazione di condensa interstiziale, garantendo altresì una corretta traspirabilità e sicurezza di ancoraggio. Tale tipologia applicativa, utilizzando tutta la superficie del pannello per il fissaggio, permette di evitare l’uso di tasselli per l’ancoraggio meccanico, eliminando quindi i micro-ponti termici.

Dott. Marco Raimondi