Il sistema di intervento: il rivestimento a cappotto BioVerd

Il primo ed unico sistema in Europa di isolamento termico esterno di facciata, con pannelli di sughero biondo naturale ad ottenere il benestare tecnico ETA e la marcatura CE.
Intervento di ristrutturazione e riqualificazione energetica dell’Istituto di Istruzione Superiore Leonardo da Vinci-Ripamonti, Como. Progetto Arch. De Santis realizzato da Coverd. Che le esigenze di salubrità e confort termoigrometrico negli edifici cosiddetti “sensibili” siano importanti ed imprescindibili, poiché si tratta di ambienti architettonici densamente frequentati quotidianamente e nel corso degli anni, è ormai chiaro a tutti.

Il sistema di intervento: il rivestimento a cappotto in sughero BioVerd

Se invece, come è più corretto fare, si considera la parete secondo il regime dinamico e si vanno a valutare anche altre proprietà fisiche importanti dell’isolante termico, quali l’inerzia termica, il sughero biondo eccelle decisamente su tutti i materiali isolanti.

I pannelli in sughero biondo superkompatto SoKoVerd sono caratterizzati da una notevole massa superficiale (160-190 kg/metrocubo) e ciò si traduce in una inerzia termica di gran lunga più elevata rispetto ai “leggeri” pannelli in materiale di sintesi. L’inerzia termica è correlata ad un significativo smorzamento termico ed un elevato sfasamento termico temporale.

Una certa “pesantezza” della parete unita ad una ridotta conduttività termica costituiscono la migliore soluzione: in altre parole non si deve eccedere né nel peso della massa frontale trascurando la conduttività, né al contrario ridurre eccessivamente la conduttività trascurando la massa. Questo equilibrio lo si raggiunge proprio utilizzando i pannelli costituiti da sughero biondo naturale superkompatto SoKoVerd.

L’elevata inerzia termica del pannello SoKoVerd.LV o SoKoVerd.XL determina sia un effetto di smorzamento dell’ampiezza dell’onda termica esterna, sia lo sfasamento temporale della stessa, introducendo un ritardo di tempo tra l’impatto dell’onda termica sulla superficie esterna del muro ed il suo manifestarsi, ad intensità smorzata, sulla faccia interna del muro stesso.

I benefici derivanti da questi due fenomeni sono evidenti: lo smorzamento termico suggerisce subito la possibilità di ridurre il dimensionamento o l’attivazione dell’impianto termico (o di condizionamento estivo) dell’ambiente architettonico, mentre lo sfasamento termico temporale è il fenomeno di ritardo del manifestarsi all’interno dei locali delle condizioni peggiori del clima naturale esterno (minima temperatura notturna, d’inverno; massima insolazione, d’estate).

L’intervento di incremento dell’isolamento termico delle pareti perimetrali esterne dell’Istituto di Istruzione Superiore Leonardo da Vinci-Ripamonti di Como, realizzato da Coverd ha previsto l’impiego, quale materiale isolante, del pannello in sughero biondo superkompatto SoKoVerd.LV, di spessore pari a 4cm, mentre il pannello SoKoVerd.XL di spessore 8cm per i laboratori.

In virtù dell’ottima combinazione delle caratteristiche isolanti, il sistema in sughero biondo naturale BioVerd, garantisce una prestazione di isolamento termico formidabile, che se confrontata con quella di altri materiali, a parità di spessore, risulta nettamente superiore rispetto, per esempio, ai pannelli in polistirene e fibra minerale.

Geom. Massimo Murgioni