Agevolazioni per ristrutturare o acquistare la vostra casa

Il mutuo ristrutturazione o finanziamento Coverd è un’ottima occasione da abbinare ai benefici fiscali previsti, in caso di ristrutturazione casa e riqualificazione energetica.

È di dominio pubblico la possibilità, ancora per quest’anno, di accedere agli sgravi fiscali con sconto Irpef (pari al 50 ed al 65% della spesa sostenuta) che lo Stato consente di ottenere rispettivamente in caso o di ristrutturazione di riqualificazione energetica degli edifici.

In caso di ristrutturazione, la Legge di Stabilità prevede una riduzione dell’aliquota al 40% per l’anno 2015, per poi tornare al 36% nel 2016, mentre in caso di riqualificazione energetica, prevede una riduzione dell’aliquota al 50% per l’anno 2015 ed al 36% nel 2016.
In entrambi i casi, sono previsti dei tetti di spesa e di detrazione.
Per usufruire di questi incentivi, che sono postumi all’esecuzione (e totale pagamento) dei lavori, sono perciò necessarie due condizioni:

  • possedere sufficiente copertura economica per sostenere l’onere iniziale dell’intero intervento;
  • avere sufficiente capienza per usufruire completamente dello sconto Irpef (in caso contrario, la detrazione si può ridurre considerevolmente).

Nella situazione economica del nostro Paese, molti soggetti non dispongono della copertura economica necessaria per ristrutturare la propria abitazione o acquistarne una nuova, nonostante ciò possa rappresentare una priorità.

Pacchetto casa

Per ovviare a questa situazione la Cassa depositi e Prestiti e l’Associazione Bancaria Italiana hanno reso operativa la prima tranche del Pacchetto Casa, denominata “Plafond Casa” (Decreto Legislativo 102/2013, convertito in Legge 124/2013). Finanziato da Cdp con un fondo da 2 miliardi di euro, lo strumento ha lo scopo di erogare mutui agevolati, mirati alla ristrutturazione e l’acquisto di nuovi immobili ad uso residenziale (precedenza per le categorie riconducibili a famiglie con disabili, famiglie numerose e giovani coppie).

Grazie ad un programma di acquisto di obbligazioni bancarie garantite, aventi come oggetto mutui residenziali e titoli emessi in relazione a mutui della medesima tipologia, Cdp sarà in grado di mettere a disposizione altri 3 miliardi di euro, innalzando il tetto del fondo a 5 miliardi di euro.

Dal 7 gennaio 2014, le istituzioni bancarie saranno in grado di erogare mutui (purché vi sia la garanzia di un’ipoteca su immobili ad uso residenziale) sino a 250.000 euro, finalizzati all’acquisto di un’unità immobiliare ad uso residenziale (da preferire quelle caratterizzate dalle classi energetiche di tipo A, B, C) e/o alla ristrutturazione di un edificio. In caso di incremento delle prestazioni di isolamento termico, il tetto è previsto in 100.000 euro.

Gli interventi sono cumulabili sino a 350.000 euro ed è previsto che il prestito possa coprire sino al 100% del valore d’acquisto o dell’intervento di incremento delle prestazioni di isolamento termico, sia che si tratti di prima o di seconda casa.

L’occasione è particolarmente interessante per tutti quei soggetti che, come dicevamo, hanno la volontà e le energie, ma non la copertura economica iniziale per poter dare il via alla ristrutturazione della propria abitazione o per l’acquisto di una nuova. Coverd, con le sue tecnologie di isolamento termo-igrometrico ed acustico, sarà in prima linea anche in questa occasione!

Inoltre Coverd ha soluzioni vantaggiose con finanziamenti fino a 30.000 euro, permettendo ai propri clienti di affrontare anche la più piccola spesa senza gravare sul bilancio familiare. Infatti è possibile utilizzare come sistema di pagamento le comode rate a Tasso Zero senza interessi e con il minor consumo di combustibile vi ripagherete buona parte dell’intervento.

Diana Verderio